Al via la maratona di New York 2013

La maratona di New York è uno degli eventi più conosciuti al mondo (www.viaggiarenews.com)

La maratona di New York è uno degli eventi più conosciuti al mondo (www.viaggiarenews.com)

New York – Si svolgerà oggi domenica 3 novembre la maratona di New York 2013, uno dei più suggestivi eventi sportivi al mondo che vede la partecipazione di oltre 50 mila corridori tra professionisti e appassionati del genere. Organizzata ogni anno dal New York Road Runners, la maratona di New York si snoda attraverso un percorso di 42,195 chilometri: nata nel 1970, la maratona attraversa i cinque distretti della Grande Mela, Staten Island, Brooklyn, Queens, Bronx e Manhattan, per concludersi in Central Park.

Lo scorso novembre 2012 la maratona non si svolse a causa dell’uragano Sandy che causò, nella East Coast, oltre duecento vittime: l’edizione 2013 ha visto un lieve calo nelle iscrizioni, ma comunque vi sono giunti atleti da tutto il mondo. Tra i nomi più conosciuti spicca senz’altro Stephen Kiprotich, campione del mondo di maratona ai mondiali di Mosca 2013 e campione olimpico a Londra nel 2012. Per l’Italia, Valeria Straneo, ottavo posto ai giochi olimpici londinesi. Ancora, i keniani Geoffrey Mutai, vincitore in carica della maratona di New York 2011 e Martin Lel, plurivincitore alla maratona di Londra e New York. Infine, parteciperà alla gara newyorkese anche l’emiliano Alex Zanardi.

Lo farà in sella a una carrozzina olimpica, per mettersi in gioco e cercare, ancora una volta, di superare i propri limiti:

«Dalla mia prima maratona a New York sono cambiate tante cose. sono riuscito addirittura a diventare campione paralimpico, sia nella gara a cronometro sia in quella in linea e a ripetermi, questa stagione, con il campionato del mondo. È una cosa bellissima, ma francamente perdi un pò il sapore del debutto, la notte insonne prima delle gare, ma domani sarà diverso. Per me è una sfida nuova, certamente sarò molto nervoso alla vigilia. Sarà difficile chiudere occhio la notte perché, quando affronti un percorso sportivo con grande passione, ci tieni tantissimo ed è lo stesso desiderio di far bene che ti mette un po’ di ansia. Ma vediamo»

Queste sono state le parole dell’atleta all’inviato dell’Ansa a New York ieri sera, alla vigilia dell’evento. Zanardi ha perso entrambi gli arti inferiori in un terribile incidente, il 15 settembre 2001, avvenuto durante il finale della gara CART in Germania. In ospedale, gli viene addirittura data l’estrema unzione ma Alex ce la fa e, dopo una durissima e lunghissima riabilitazione, ricomincia a gareggiare.

La partenza della maratona è prevista da Staten Island: per evitare incidenti sulla linea di partenza sono stati programmati quattro diversi orari per dare il via alla maratona più conosciuta al mondo: 9.40, 10.05, 10.30 e 10.55. Il tempo limite è di otto ore, dunque la maratona verrà ufficialmente chiusa alle ore 19.00.

Mariangela Campo

Foto: www.terramia.com; www.viaggiarenews.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews