Al via Il Maggio dei libri: leggere fa crescere

Amore a primo libro, uno dei visual della campagna

ROMA – Oltre 1500 eventi organizzati in tutta Italia per Il Maggio dei libri, la campagna nazionale inaugurata il 23 aprile  in coincidenza con la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, promossa dall’UNESCO. In concomitanza, l’apertura della mostra 1861-2011, L’Italia dei libri. La storia di un paese fra le pagine, che conclude all’Archivio di Stato di Roma il suo tour italiano iniziato al Salone del Libro di Torino nel 2011, proponendo un percorso attraverso i 15  testi fondativi su cui l’Italia si è formata e lacerata, unita e divisa, e 15 Personaggi, il cui pensiero è diventato matrice dell’identità di noi italiani di oggi. In un mese, maggio, in cui oltre a risvegliare la natura, si vuole aumentare la voglia di leggere.

La campagna, il cui scopo è quello di diffondere il libro fra la gente, distribuirlo e farlo conoscere rispolverandone il forte valore sociale e affettivo, culmina il 23 maggio, giorno in cui è stata istituita la Festa del libro.

Promossa dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero dei Beni Culturali, quest’anno Il Maggio dei libri si avvale, oltre che della collaborazione di partner istituzionali (Presidenza del Consiglio dei Ministri Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Unione delle Province d’Italia, Associazione Nazionale Comuni Italiani), di tutti i soggetti strategici impegnati nella promozione della lettura (Associazione Italiana Editori, Associazione Librai Italiani, Associazione Italiana Biblioteche) e si svolge con il patrocinio Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

Leggere fa crescere, questo il claim che accompagna Il Maggio dei libri, che quest’anno coinvolge web, scuola, giovani. Queste le parole chiave della campagna: per il 2012 il Centro per il libro e la lettura e i suoi partner intendono rilanciare il progetto già di successo negli scorsi anni, e innescare nuovi processi rafforzando la rete di soggetti pubblici e privati attivi nella promozione del libro e della lettura; per coinvolgere sempre di più i lettori di domani, attraverso un uso dinamico di Internet e la partecipazione più attiva delle scuole.

La valigia dei libri, è infatti l’iniziativa rivolta in particolare alle scuole: in collaborazione con Repubblica@scuola, dal 26 aprile al 23 maggio, La valigia dei libri viaggerà da nord a sud per tutta Italia, fermandosi in 9 grandi città e portando con sé un carico di libri, idee ed esperienze, raggiungendo 27 istituti, 170 classi, 4250 studenti e 600 insegnanti. La valigia entrerà anche in carceri minorili, ospedali, strutture psichiatriche e società di calcio, per portare il libro in luoghi dove difficilmente è usuale vederlo. Ad ogni appuntamento alcuni importanti scrittori italiani fra cui Gianluca Morozzi, Mario Desiati e Brunella Baldi, incontreranno i ragazzi per condividere con loro riflessioni e sogni sul tema del viaggio e della lettura. Inoltre, a tutte le classi viene chiesto di esprimere con un’immagine o uno slogan l’idea che “il libro è come un viaggio”, pubblicando la  propria proposta sul sito della campagna: le migliori diventeranno un vero poster/manifesto per promuovere la lettura e i libri. Con Cartoline da un libro, invece, gioco letterario in collaborazione con Repubblica@scuola, i ragazzi sono invitati a scrivere e inviare una cartolina mettendo come messaggio una citazione, una frase, un frammento del loro libro preferito che verranno pubblicati in una galleria virtuale.

Se ami viaggiare, uno dei visual della campagna

Sempre in tema col viaggio, il sito ospita anche un diario di bordo, una pagina interattiva che vede la partecipazione degli scrittori testimonial, uno spazio che parli di libri e che punti a creare, infine, un gruppo di lettura virtuale per stimolare la condivisione di interessi comuni attraverso il libro. Chiunque ami i libri, può essere promotore e testimonial, organizzando gli eventi o partecipandovi, contribuendo così a diffondere l’idea della campagna: autori e lettori, editori e librai, istituzioni e associazioni, radio e giornali, appassionati e curiosi.

Il Maggio dei libri vuole quindi espandersi a tutte le realtà e fasce sociali e di età: si sviluppa, oltre che in biblioteche, librerie, scuole, anche nelle strade, nelle piazze, nei parchi cittadini, nelle carceri, negli ospedali, sugli autobus. In particolare, anche in luoghi insoliti come supermercati e ipermercati dell’Unicoop Tirreno, i treni Frecciarossa e le piccole stazioni ferroviarie. Ovunque si possa aprire un libro, c’è spazio per la lettura.

Proprio per la sua volontà di avere diversi target, a disposizione di chi aderisce alla campagna ci sono diversi visual e slogan, a libera scelta: una valigia rossa accompagnata dal claim Se ami viaggiare; un cielo cosparso di cuoricini di carta con il claim Amore a primo libro; un dolce aperto su una pagina de I Promessi sposi con il claim Abbuffatevi. Un invito, insomma, a moltiplicare le modalità con le quali partecipare alla grande campagna sulla lettura.

Uno spazio importante, come accennato, è quello riservato al Web, laboratorio sempre più vivace, innovativo e dinamico dove crescono i lettori di domani, tra ebook e social network (la campagna è presente su facebook). Già dal 15 marzo è partito in tutta Italia è-book, il concorso promosso dall’Associazione Italiana Editori (AIE) in occasione de Il Maggio dei libri. L’iniziativa, conclusa con la celebrazione della Giornata Mondiale del Libro, si è rivolta agli studenti delle Università italiane per costituire un richiamo al peso e al ruolo del libro digitale nei nuovi processi di apprendimento. Gli studenti interessati a partecipare, hanno compilato sul sito dell’AIE un questionario sull’uso delle tecnologie nello studio e proposto uno slogan promozionale per una collana di ebook universitari. In palio 10 buoni per acquisto di libri (di carta o digitali), del valore di mille euro ciascuno, assegnati agli autori dei migliori slogan, selezionati da una giuria di editori: i vincitori saranno presentati il 23 maggio a Roma (dettagli su www.aie.it).

Già 1500 le iniziative promosse da chi aderisce alla campagna, consultabili sul sito. Ma Il Maggio dei libri è anche un grande network di collaborazioni: la Presidenza del Consiglio dei Ministri mette a disposizione i propri spazi RAI per promuovere la lettura, numerosi media contribuiscono alla campagna con spazi pubblicitari (La7.it, La7.tv, repubblica.it, Lattemiele, 60 testate tra periodici e quotidiani, 97 emittenti radiofoniche locali, 5 radio nazionali, 2 circuiti nazionali di emittenti radiofoniche cui si aggiungono 40 emittenti del circuito CNR e 96 di Radio in Blu).

La giornata conclusiva di Il Maggio dei libri sarà caratterizzata da numerose altre manifestazioni a tema letterario, presentate puntualmente sul sito ufficiale della campagna, www.ilmaggiodeilibri.it, e sulla pagina Facebook/ilmaggiodeilibri.

Grazie per la lettura, e buona intensa continuazione…

Benedetta Rutigliano

www.ilmaggiodeilibri.it
facebook/ilmaggiodeilibri

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews