A Modena i Mondiali Antirazzisti

Modena – Far incontrare le persone è l’obiettivo dei Mondiali Antirazzisti che si svolgeranno a Bosco Albergati (Modena, Italia) dal 4 all’8 luglio 2012. Infatti, la conoscenza, il confronto e lo scambio sono alla base di qualsiasi iniziativa di successo mirata alla lotta contro il razzismo e la discriminazione. Per superare la paura e il pregiudizio (che nella maggior parte dei casi portano all’esclusione sociale) è fondamentale incontrare e conoscere le persone.

Parte così con il mese di luglio la XVI edizione dei Mondiali Antirazzisti organizzati dall’Uisp, evento non solo sociale, ma anche sportivo, musicale e culturale. Una festa con 5mila giovani provenienti dall’Europa e dal mondo, nel segno del dialogo e del rispetto. Gli organizzatori hanno deciso di mantenere l’appuntamento in provincia di Modena, una delle terre più colpite dal sisma, di coinvolgere le popolazioni attraverso una serie di iniziative e sostenerle attraverso una raccolta fondi e l’acquisto di prodotti alimentari del luogo per le attività di ristorazione.

I Mondiali Antirazzisti sono iniziati come semplice dimostrazione e con il tempo si sono trasformati in un autentico laboratorio di idee. La manifestazione ha dato vita a progetti paralleli, cooperazione tra gruppi diversi e azioni concrete che hanno luogo nel corso dell’anno. Tutti gli anni vi partecipano circa 4000 persone che rappresentano 200 squadre (maschili, femminili e miste), i cui partecipanti comprendono gruppi di ultrà italiani, gruppi di fan da numerose altre squadre europee, associazioni di immigrati da tutto il mondo, organizzazioni antirazziste, gruppi giovanili, etc.

Giocare ai Mondiali Antirazzisti significa mettere da parte la rivalità tra gruppi o comunità e l’aggressione individuale, vivendo insieme ad ‘altri’. Non è quindi un torneo  competitivo. Si tratta di cinque giorni di calcio, ma anche di concerti, dibattiti e altri eventi sportivi e culturali, incontri e molto altro ancora. I gruppi che hanno partecipato a eventi precedenti nel corso degli anni sono accompagnati da coloro che partecipano per la prima volta. Lo stesso vale per i Paesi rappresentati dalle comunità di immigrati: Senegal, Pakistan, Cile, Bengala, Kurdistan, Kosovo e Moldavia.  Saranno presenti due aree separate sul campeggio: una per coloro che vogliono fare festa tutta la notte e un’altra per coloro che desiderano dormire. Per coloro che invece desiderano stare in albergo, a proprie spese, possono richiedere all’arrivo una lista di alberghi. Colazione, pranzo e cena possono essere acquistati dal ristorante, i cui proventi saranno destinati esclusivamente per finanziare i Mondiali Antirazzisti.

Ogni anno viene creata una Piazza Antirazzista utilizzata come area espositiva per ciascun gruppo che desideri mettere in mostra il proprio impegno nella lotta alla discriminazione ed al razzismo. Vengono mostrati video e si tengono incontri informali. Gli stand della mostra sono aperti durante il giorno e sono in vendita magliette, libri, oggetti di artigianato internazionale e altro. Infine, oltre al torneo di calcio, ogni sera c’è un concerto rock, reggae o ska.

Lì dove ci sono pregiudizi da sconfiggere e separazioni da superare, scendono in campo l’Uisp e lo sport sociale. Un esempio sono le finali che vengono disputate ai calci di rigore per abbassare il tasso di agonismo ed evitare esasperazioni inutili. I Mondiali si giocano per combattere il razzismo! Partecipate!

Chiara Campanella

Foto via gruppoandreaverrina.wordpress.com; liberinantes.org; radicisolidali.it

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews