Al Cairo, poliziotto uccide tassista ‘per errore’ e si da alla fuga

Estrae la pistola per porre fine ad una lite ma, 'per errore', parte un colpo. Il tassista muore e il poliziotto fugge. E' caccia all'omicida ad al Cairo

(www.terninrete.it)

(www.terninrete.it)

Uso sproporzionato della forza. Questa l’accusa rivolta alla Polizia egiziana da parte di centinaia di persone radunatesi, nella notte, davanti alla sede della Direzione della Sicurezza di al Cairo.  Motivo della protesta, l’omicidio di un tassista commesso da un agente “per errore” nel quartiere popolare di El-Darb Al-Ahamr.

POLIZIOTTO UCCIDE “PER ERRORE” – Secondo quanto riferito dal sito del quotidiano Al-Ahram, che cita una nota del ministero egiziano dell’Interno, l’agente «aveva accompagnato un parente a fare degli acquisti» e mentre si accingeva a «caricare su un taxi le merci comprate ha avuto un litigio con il tassista». «Il poliziotto – si legge nella nota – ha estratto la sua pistola di servizio dalla fondina con l’intento di porre fine alla lite, ma un proiettile è partito per errore, uccidendo il tassista». A seguito dell’omicidio il poliziotto si è dato alla fuga. Il cadavere della vittima, un 24enne di nome Mohamed Ali Ismail, è stato immediatamente trasferito all’ospedale Ahmed Maher.

E’ CACCIA ALL’OMICIDA – Nel frattempo, si sta procedendo a perlustrare la zona con l’intento di riuscire a scovare l’assassino. «La procura generale – precisa il giornale Al-Ahram – sta indagando sul caso, mentre il capo della Direzione della Sicurezza, il generale Khaled Abdel Mataal, ha incontrato la sorella della vittima porgendo le sue condoglianze e garantendo che il poliziotto, al momento latitante, sarà arrestato». A coadiuvare le ricerche della polizia, anche «un gran numero di persone  - che stando a quanto riportato da alcune fonti della sicurezza – si è radunato per prendere il poliziotto che è riuscito a scappare».

LA POPOLAZIONE INSORGE – Che ci si debba difendere da chi, al contrario, sarebbe tenuto a vigilare e proteggere l’incolumità dei cittadini trascina la popolazione egiziana in uno stato di profonda insofferenza. Ed è esattamente questa la scintilla che ha innescato l’accesa protesta avvenuta nel cuore della notte difronte alla sede dell’arma. Al Cairo chiede giustizia.

Antonietta Mente

@AntoMente

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews