Agguato a Taranto: quando i bambini sono vittime della mafia

L'agguato a Taranto di ieri sera è stato solo uno tra i tanti in cui i mafiosi hanno ammazzato dei bambini. Non esiste nessun codice etico nella malavita

la mafia ammazza i bambiniSecondo il codice d’onore dei mafiosi i bambini non si toccano. Ma la mafia è una società di criminali omertosi, il cui principio fondamentale si può riassumere nella breve formula pronunciata dal Padrino:

«Col sangue si entra e col sangue si esce da Cosa Nostra»

Il codice d’onore dei mafiosi non esiste. Esiste solo la regola delle regole: «Il mafioso è per sempre».

AGGUATO A TARANTO – E che il codice d’onore della mafia non esiste è stato fin troppo chiaro quando stamattina abbiamo aperto i giornali e abbiamo trovato la notizia dell’agguato di ieri sera in provincia di Taranto. Agguato mafioso nel quale è stato ucciso un bimbo di quattro anni. Preso in pieno dai colpi di pistola dei killer. In macchina con lui e i due adulti c’erano altri due bambini, di sei e sette anni, rimasti illesi. Ma avrebbero potuto essere colpiti anche loro. Ma la mafia non tocca i bambini.

agguato Taranto

L’agguato nella provincia di Taranto

I BAMBINI AMMAZZATI DALLA MAFIA – E che i bambini la mafia non li tocca lo abbiamo visto anche quando è stato ucciso, nel 1995, Gioacchino Costanzo, di due anni. A due anni è stato ammazzato come il peggiore dei boss mafiosi, con una pallottola che gli ha trapassato la guancia e gli si è conficcata nel cervello.

Ma sono uomini d’onore, i mafiosi. Che non toccano i bambini. Però il piccolo Giuseppe Di Matteo, figlio del collaboratore di giustizia Santino Di Matteo, è stato rapito, strangolato e sciolto nell’acido l’11 gennaio del 1996, dopo 779 giorni di prigionia, a Palermo. Però Angelica Pirtoli, di due anni e mezzo, è stata ripetutamente sbattuta su un muretto a secco, nel 1991, perché aveva visto gli uomini che avevano ucciso la madre. Dopotutto, una bimba di due anni e mezzo ricorda e può parlare, può fare nomi.

La lista di bambini ammazzati dalla mafia potrebbe continuare all’infinito. Ma il concetto è chiaro anche così: la piaga della mafia si rivela per quella che è, un’offesa a tutta l’umanità.

Mariangela Campo

@MariCampo81

Foto: www.lastampa.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews