Aggredito Filippo Rossi direttore Il Futurista: violenza a firma Casa Pound

Filippo Rossi

 Viterbo – E’ già stata etichettata come spedizione punitiva, forse addirittura partita dal quartier generale nella capitale, l’aggressione nei confronti di Filippo Rossi, direttore del quotidiano on line «Il Futurista» oltre che collaboratore di Gianfranco Fini e direttore artistico di Caffeina, contenitore di eventi letterari e culturali che si svolge a Viterbo.

Proprio nel centro storico della cittadina laziale Rossi è stato – secondo le testimonianze – assalito da almeno una decina di persone, molti ideologicamente identificabili grazie a quella che è quasi una divisa:  la maglietta di Casa Pound. Verso l’una di questa notte il gruppo – guidato da Gianluca Iannone – ha fatto irruzione nella sede organizzativa della manifestazione Caffeina, nel cuore del quartiere San Pellegrino: Rossi è stato braccato e bloccato nell’edificio e qui preso a calci e pugni sia da Iannone – il quale lo accusa di  aver assunto posizioni contro Casa Pound  – che da altri della banda.

Mentre Rossi veniva malmenato pare che, all’ingresso della struttura, alcuni membri della spedizione facessero da palo impedendo con le minacce l‘accesso ai volontari e collaboratori di Rossi che con lui stavano lavorando per il festival. Ed è proprio nei confronti del suo progetto artistico, Caffeina, che Rossi ha sentito di più il dramma della violazione e della violenza. Questa una della sue dichiarazioni dopo quanto accaduto: «La cosa più brutta è che è stata invasa la sede di Caffeina, un luogo di allegria, in cui si dà vita a cose belle. Un luogo dove c’erano ragazzi di appena quindici anni. Il mio primo pensiero va proprio ai volontari: alcuni hanno addirittura cercato di reagire. Un mondo lontanissimo ci ha invaso e aggredito».

Compiuta la spedizione punitiva, Iannone e i suoi compagni si sono allontanati verso Porta San Pietro, poco prima dell’arrivo delle forze dell’ordine e degli uomini del 118 chiamati nel frattempo per intervenire contro quello che si può riconoscere come un vero e proprio pestaggio fascista.

Laura Dabbene

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews