Afterhours choc: il batterista Giorgio Prette lascia la band

Choc negli Afterhours: il batterista Giorgio Prette lascia la band con uno scarno comunicato, dopo 25 anni. Chi lo sostituirà?

afterhours-giorgio-prette-batterista-lascia-band

Manuel Agnelli e Giorgio Prette (lospettacolo.it)

Un aggiornamento scarno sul sito web e sulla pagina ufficiale Facebook della band: è così che gli Afterhours annunciano l’addio del batterista Giorgio Prette, che lascia la band dopo quasi 25 anni a capo della sezione ritmica del gruppo milanese. Un fulmine a ciel sereno, a poche settimane di distanza dsll’inizio del tour teatrale 2015, che avrebbe preso il via il 31 gennaio all’Auditorium Conciliazione di Roma. Un’impostazione live in cui, sicuramente, la batteria è tra gli strumenti più sacrificati, a fronte dell’approccio più intimista e meno rock.

L’ANNUNCIO - «Giorgio Prette, storico batterista degli Afterhours, dopo 25 anni lascia la band per dedicarsi ad altri progetti musicali, ringraziando il pubblico per il seguito e l’affetto ricevuto». Queste le poche parole con cui la band di Manuel Agnelli ha annunciato l’addio dello storico batterista, gettando i fan nello sconforto. Un fiume in piena le reazioni su Facebook, mentre al momento non si registra nessuna dichiarazione diretta da parte dell’interessato.

L’annuncio secco ed improvviso sembra poter avere a che fare proprio con il tour teatrale 2015, in cui Manuel Agnelli aveva dichiarato di voler sperimentare l’esperienza del live a teatro per avere un approccio più intimistico e diretto con il pubblico. Quel contatto che nei live elettrici è sicuramente declinato in maniera diversa. Eppure lo stile di Giorgio Prette, caratterizzato dai tempi ritmati – soprattutto lenti – tenuti con timpano e rullante, sembrava potersi ben prestare con i dovuti accorgimenti all’esperienza teatrale degli Afterhours. Al cui successo sul panorama nazionale Prette ha sicuramente contribuito.

I DUBBI - Quindi, perché annunciare questa sostituzione a poca distanza dall’inizio del tour teatrale? Chi sostituirà il talentuoso 50enne milanese? Dalla nascita degli Afterhours – e prima di Giorgio Prette – alla batteria si erano alternati Roberto Girardi, Alessandro Pelizzari e Max Donna. Agnelli valuterà un ritorno alle origini o ci sarà una nuova fiamma ad incendiare il rullante di una delle più famose band della scena rock alternativa italiana? Per ora c’è solo da attendere. Spiegazioni, motivazioni, annunci.

Francesco Guarino
@fraguarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews