Afghanistan, esplode autocisterna Nato: almeno 10 morti

Kabul- Almeno dieci morti e più di quaranta ustionati. Questo è il primo bilancio di un attentato nell’Afghanistan centrale contro un’autocisterna che trasportava benzina per le forze Nato. Il governatore della provincia di Parwan, Basir Salangi, che si trova a Kabul per colloqui con il presidente Hamid Karzai relativi alla sicurezza, ha spiegato che il mezzo viaggiava lungo la Bagram Road (non lontano dalla principale base aerea statunitense in Afghanistan), quando è stato colpito da una prima esplosione che lo ha danneggiato e bloccato.

A questo primo scoppio ne è seguito subito un altro che ha causato la morte di persone (tra cui molti giovani e bambini), accorsi sul posto per accaparrarsi la benzina che fuoriusciva dal mezzo.

Il governatore,  Basir Salangi, ha addossato la responsabilità di quanto accaduto ai talebani. Stando ai primi ai primi rilievi tecnici, un potente ordigno era stato collocato con un magnete sotto l’autocisterna. Al momento non è chiaro se il serbatoio sia di proprietà dell’esercito Usa o della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf) sotto comando Nato.

Il portavoce del ministero della Sanità, Norughle Kargar, ha riferito che almeno 15 degli ustionati sono in pericolo di vita perché presentano ustioni su gran parte del loro corpo e quindi il bilancio delle vittime, purtroppo, potrebbe salire.

Redazione

Foto via  notizieitaliane.it;  it.euronews.net

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews