Affittopoli, lo scandalo capitolino

Affittopoli

Affittopoli

Appartamenti acquistati a prezzi ridicoli o ben sotto i livelli imposti dal mercato. Per gente comune che si avvantaggia di canoni popolari (per case che popolari non sono) o ha potuto riscattare la casa in cui viveva sacrificando i risparmi di una vita. Ma non solo: negli elenchi degli affittuari e degli acquirenti del patrimonio immobiliare del Comune spunta ora anche qualche nome particolarmente illustre e di sicuro con un bel conto in banca: come ad esempio Gabriele Visco, figlio dell’ex ministro Vincenzo, che grazie a questo effetto “svendita” ha potuto far suo un’immobile di 154 metri quadri in via Monte della Farina, in una zona molto pregiata della capitale. Stessi vantaggi per lo scrittore bosniaco Predrag Matvejevic, già consulente per il Mediterraneo nel Gruppo dei saggi della Commissione europea durante la presidenza Prodi, che insegnando alla Sapienza ha dapprima avuto un appartamento del Campidoglio in affitto in via Andreoli in Prati, altra zona chic, e poi nel 2005 l’ha riscattata a un prezzo molto basso.

Le liste dei beni immobili di proprietà del comune di Roma sono arrivate al Campidoglio dalla Romeo, società napoletana si occupa del patrimonio immobiliare dell’amministrazione capitolina. Non quindi edilizia residenziale pubblica, ma patrimonio disponibile, il quale dovrebbe essere affittato e venduto a prezzi proposti dal mercato, anche se di fatto non è assolutamente così. I favoritismi in questo ambito sono parecchi, risalenti con ogni probabilità anche a prima del 2007 (anno a partire da cui la procura sta indagando).

Roma ha infatti «svenduto» centinaia di immobili anche nel periodo di Walter Veltroni, nella sua carica di sindaco. Proprio in quel periodo si approvò  una delibera con diritto di prelazione per i locatari, messa all’asta degli immobili non riscattati, divieto di vendere per dieci anni, tutela per le famiglie meno abbienti. Ma soprattutto c’era in allegato l’elenco delle centinaia di immobili da alienare. Location molto spesso di enorme livello: corso Rinascimento (praticamente piazza Navona), l’affascinante piazza Margana a due passi dal Teatro Marcello, piazza di Trevi, piazza delle Cinque Scole, piazza Navona, piazza San Salvatore in Lauro, piazza Trilussa a Trastevere, via dei Cerchi, via dei Vascellari, via dei Falegnami, via del Colosseo.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews