Addio ai condizionatori: arrivano i mattoni che rinfrescano l’aria

Per il futuro potremmo dire addio a condizionatori e climatizzatori elettrici: sono nati infatti i mattoni 3D che rinfrescano l'aria rispettando l'ambiente

L'innovativo mattone "climatico" (Fonte foto: www.emergingobjects.com)

L’innovativo mattone “climatico” (Fonte foto: www.emergingobjects.com)

Dagli Stati Uniti, e in particolare dalla California, arriva un nuovo oggetto che permetterà di sostituire i condizionatori d’aria abbattendo le emissioni di CO2 e permettendo di risparmiare sulle bollette dell’energia elettrica: si tratta del mattone in ceramica 3D, un vero e proprio mattone “climatico”. Studiati e creati dalla società californiana Emerging Objects, i mattoni in ceramica 3D funzionano con un sistema rivoluzionario che non è nuovo: veniva infatti utilizzato migliaia di anni fa in Egitto per rendere l’aria più fresca negli ambienti chiusi.

IL FUNZIONAMENTO DEI MATTONI IN CERAMICA 3D – Come si può leggere sul sito della società californiana, i mattoni in ceramica 3D funzionano con il meccanismo di raffreddamento evaporativo, sistema che veniva usato già all’epoca degli Egizi per rendere meno caldi gli ambienti chiusi: all’interno delle stanze venivano posizionati dei vasi di ceramica pieni d’acqua che raffreddavano l’ambiente.

Il raffreddamento avviene, oggi come allora, attraverso l’evaporazione dell’acqua garantita dal materiale poroso di cui sono costituiti i mattoni. La ceramica, infatti, forma una griglia bagnata attraverso cui passa l’aria cedendo parte del suo calore alle molecole d’acqua, ed entrando quindi nell’ambiente ad una temperatura più bassa. Questo meccanismo di raffreddamento consentirebbe di sostituire climatizzatori e condizionatori in tutto il Pianeta, soprattutto nelle zone più calde e desertiche della Terra, il tutto con un impatto zero sull’ambiente e a costi molto bassi.

I mattoni climatici funzionano secondo il principio del raffreddamento evaporativo (Fonte foto: www.emergingobjects.com)

I mattoni climatici funzionano secondo il principio del raffreddamento evaporativo (Fonte foto: www.emergingobjects.com)

I mattoni in ceramica 3D sono costituiti di un materiale poroso, in modo che possano assorbire l’acqua come una spugna: ogni mattone è concepito come un reticolo tridimensionale che permette all’aria di passare attraverso il muro. Come l’aria si muove attraverso il mattone, l’acqua viene ritenuta all’interno dei micro-pori dello stesso, cedendo così aria fresca negli ambienti interni, e abbassando quindi la temperatura della stanza attraverso il principio di raffreddamento per evaporazione. I mattoni in ceramica 3D sono modulari e ad incastro, e possono essere impilati insieme per formare un’intera parete. Secondo quanto si legge sul sito della società creatrice,  il reticolo 3D crea un legame molto forte se impastato con la malta.

IL FUTURO E’ ADESSO – I mattoni in ceramica 3D possono essere visionati presso la mostra Data Clay: Digital Strategies for Parsing the Earth, ovvero Dati sull’argilla: strategie digitali per analizzare la Terra, nella quale viene presentato il crescente movimento di architetti, designer, e artisti che esplora le tecnologie digitali all’interno della costruzione con materiali tradizionali come l’argilla e la ceramica.

Mariangela Campo

@MariCampo

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews