Natale e Capodanno: come evitare disturbi gastrointestinali

Pasti Natale e CapodannoRoma – Natale e Capodanno sono irrinunciabili occasioni per trascorrere il tempo insieme alle persone che amiamo, abbandonandosi a relax – anche se spesso le festività sono ancora più stressanti del resto dell’anno – e tradizioni, tutto spesso accompagnato da grandi mangiate.

Primi, secondi, contorni, fritti, dolci, alcolici ecco cosa ci troviamo di  fronte in questi giorni di festa, tanto che spesso i nostri festeggiamenti vengono turbati da alcuni fastidiosi, sebbene non gravi, disturbi gastrointestinali.

«L’eccesso nel volume del pasto, la concitazione e la conseguente marcata velocità nell’assunzione del cibo, l’abitudine al fumo durante il pasto e la sedentarietà sono i veri nemici della digestione che frequentemente si osservano nel corso dei pranzi festivi e dei cenoni» ha spiegato Attilio Giacosa, direttore scientifico del Dipartimento di gastroenterologia del Gruppo Sanitario Policlinico di Monza.

Non solo il cibo, quindi, ma anche una serie di comportamenti che a Natale e Capodanno sono più marcati determinano i disturbi che sempre più spesso molti italiani, e non solo, lamentano in questo periodo dell’anno.

I consigli degli esperti per prevenire mal di stomaco, diarrea e senso di pesantezza sono semplici da seguire e andrebbero ricordati, in realtà, in ogni periodo dell’anno e non solo durante le feste di Natale e Capodanno.

In primo luogo è bandita la sedentarietà: è importante fare un po’ di movimento subito dopo i pasti, basterebbe fare una passeggiata, magari tornare a casa a piedi dopo aver pranzato a casa di parenti e amici.

Altrettanto importante è non ingozzarsi, ma masticare bene e con calma ogni boccone, soprattutto perché è con lamenu-natale-low-cost masticazione che inizia la digestione. Anche bere abbondantemente acqua può aiutarvi a non mangiare troppo e troppo in fretta.

A tavola poi è essenziale limitare fritti, sughi, intingoli, cibi troppo piccanti o speziati, gli alcolici – concesso il canonico bicchiere di vino – e il caffè, che andrebbe sempre limitato, soprattutto perché tende a gonfiare lo stomaco.

Anche i cibi troppo elaborati e i dolci in grandi quantità sono da evitare, meglio preferire frutta e contorni a base di verdure – meglio se crude o alla piastra – che non appesantiscono e forniscono un essenziale apporto nutritivo.

Se proprio non volete rinunciare alle pietanze e ai dolci tipici di Natale e Capodanno ricordate di assaggiare tutto in quantità limitate e di non cedere alla tentazione della pennichella dopo pranzo.

Se è troppo tardi e già vi tocca sopportare nausea o diarrea potete fare affidamento sui farmaci di automedicazione – purché usati con parsimonia e vi rivolgiate al medico per un trattamento prolungato – oppure ai classici ed efficaci infusi della nonna e, soprattutto, evitate colpi d’aria e restate al caldo.

Data la stagione, validi alleati contro il mal di stomaco sono mele e finocchi, da consumare crudi o cotti. Anche la cannella può aiutarvi a combattere nausea e diarrea oltre a rendere i vostri piatti, dolci o salati, interessanti e sfiziosi.

Ora siete pronti per godervi in tranquillità le festività – e i pasti – di Natale e Capodanno.

Francesca Penza

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews