“Adotta una parola”: l’iniziativa per salvare le parole in estinzione

Un’iniziativa simpatica e particolare quella lanciata dalla Società Dante Alighieri insieme al Corriere della Sera, Io Donna e a quattro grandi editori di dizionari: Devoto Oli, Garzanti, Sabatini Coletti e Zingarelli.

Si chiama “Adotta una Parola” e permetterà letteralmente di prendersi cura di una parola italiana che rischierebbe altrimenti l’estinzione.

Ogni anno infatti i vocabolari di ogni lingua contano nuove parole, basti pensare a quante ne sono arrivate da Oltreoceano negli ultimi anni: postare, twittare, taggare sono solo alcuni degli esempi possibili. Ma accanto alle nuove parole che entrano a far parte della vita di tutti i giorni, esiste un fenomeno uguale e contrario che porta molte altre parole presenti da decenni se non secoli nella nostra lingua, a cadere in disuso.

Ecco da dove nasce l’idea dell’iniziativa “Adotta una Parola”. Ecco come bisogna fare per salvare la nostra lingua: basta andare sul sito promotore o anche sui rispettivi siti di Corriere della Sera e Io Donna e impegnarsi ufficialmente a prendersi cura di una parola, il che significa incoraggiarne il corretto uso e segnalarne eventuali abusi. Se al termine dell’anno verrà il proprio lavoro verrà riconosciuto adeguato, si potrà ottenere un attestato ufficiale di adozione.

Alcune parole possono già contare sui propri genitori adottivi, tra queste ci sono anche parole come: affastellare, calligrafico, contrito, delibare, diatriba, dirimere, emaciato, fandonia, fronzolo, stantio, fuggevolezza, improntitudine, leziosità, lusingare, narcisistico, perseveranza, presagire, propinare, sconclusionato, uggioso.

Sul sito del Corriere della Sera e di Io Donna è possibile partecipare al forum, scrivendo delle frasi con una di queste parole. Se amate la lingua italiana, cosa aspettate?

Sara Mariani

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews