‘The Way Life Goes’, il primo album solista di Tom Keifer

tom keifer

foto via: metalitalia.com

Ben noti a tutti gli amanti del rock anni ’80 a stelle e strisce, i Cinderella hanno saputo sfornare una manciata di album di ottimo livello, grazie a una giusta mescola di blues e hard rock (fortemente influenzato da Ac/Dc e Aerosmith) e alla dotatissima ugola del leader Tom Keifer. Con un destino comune a molte band hard rock anni ’80, i Cinderella vengono demoliti dall’ondata grunge, che ne decreta il prematuro scioglimento nel 1995, dopo quattro eccellenti album.

Condividendo le stessi sorti della band di cui era leader, Tom Keifer attraversa un periodo di grandi problemi personali con il divorzio dalla prima moglie, la morte della madre e la perdita totale della voce, che lo obbligherà a una infinita serie di operazioni chirurgiche dopo le quali Keifer ha dovuto imparare a cantare nuovamente. Segue quindi una nuova rinascita per il cantante originario della Pennsylvania, che riforma i Cinderella (senza però pubblicare materiale inedito) e parallelamente lavora al suo primo album solista che, dopo ben dieci anni di lunga gestazione, esce in questi giorni, intitolato The Way Life Goes.

Ci troviamo di fronte ad un album che musicalmente prosegue la strada già battuta dai Cinderella, e al tempo stesso si discosta in numerosi frangenti, con molti avvicinamenti al pop rock Bon Jovi-ano e a qualche inserto di moderno rock da classifica. Tom Keifer canta in maniera completamente diversa rispetto al passato, segno evidente dei problemi avuti negli ultimi anni. Tuttavia fornisce una prova di grande livello, più pulita e meno graffiante rispetto al passato, ma di uguale prestigio.

Solid Ground apre il disco con un buon hard blues in perfetto stile Cinderella: un perfetto brano di apertura, grintoso e roccheggiante. A Different Light è una buona ballata che abbassa i toni e si muove su coordinate più consone al pop-rock da classifica. It’s Not Enough torna a macinare accordoni dove il sound dei Cinderella torna a fare capolino. Un brano discreto ma un po’ ripetitivo. La successiva Cold Day in Hell è un altro buon rock dove antico e moderno si fondono.

tom keifer

Tom Keifer (foto via: top40-charts.com)

Thick & Thin è una dolce ballata, forse non originalissima nel suo incedere, ma molto efficace. Si prosegue quindi con Ask me Yesterday, altra buona ballata, prima di Fools Paradise costruita su un azzeccato riff dal retrogusto bluesy e forte di un ritornello molto orecchiabile. Si prosegue quindi con The Flower Song, ennesima buona ballata di un album fin qui di alto livello, ma forse carente di distorsione, la quale però torna prontamente protagonista nello scatenato rock’n’roll della successiva Mood Elevator.

Welcome to my Mind è un rock dalle sonorità moderne applicate a riff e costruzioni di derivazione Aerosmith-iana; che anticipa You Showed Me, ballata pianistica che fa il paio con la canzone precedente per quanto riguarda l’influenza della band di Boston. Ain’t That a Bitch è uno spensierato rock, catchy ed orecchiabile, perfetto per l’autoradio in una calda giornata estiva. La titletrack The Way Life Goes è un bluesettone che si sviluppa in un corposo arrangiamento dai toni allegri e scanzonati. Segue la conclusiva Babylon, un potente rock che ricorda il recente Alice Cooper.

The Way Life Goes è senza dubbio un buon album, nel quale Tom Keifer dimostra le sue enormi capacità di songwriting. Il frontman dei Cinderella torna sotto i riflettori con una voce dalle timbrica completamente nuova, molto più morbida e melodica, senza il tocco graffiante degli anni ’80. I brani nel complesso sono buoni e alternano sapientemente schemi già collaudati nel passato con soluzioni che presentano invece un tocco di modernità che non guasta. Due i nei: la poca originalità in alcuni frangenti e un paio di brani di troppo che allungano inutilmente un album comunque buono, che rappresenta un perfetto ascolto da macchina per l’estate che (si spera) sta per cominciare.

Alberto Staiz

Foto homepage: www.heavy-metal.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews